“Come scegliere la zanzariera perfetta”

È iniziata la stagione giusta per porsi il problema di come scegliere la zanzariera. Quale installare?

La risposta a questa domanda dipende da tantissimi fattori, che vanno dalle esigenze personali alle tipologie di infissi installati alle proprie finestre.
Proprio per aiutarvi a compiere la scelta giusta, abbiamo realizzato questo breve articolo, che spiega, nel dettaglio, proprietà e vantaggi specifici di ogni modello.
ZANZARIERA A RULLO
Un pratico sistema di avvolgimento a molla, disponibile in versione laterale o verticale, adatto alle più differenti soluzioni di installazione della zanzariera. La possibilità di scegliere come e dove installare la propria zanzariera si rivela particolarmente utile quando si ha necessità di mascherarne la presenza o, al contrario, di rivelarla, rafforzando il gusto architettonico e adeguandosi allo stile della casa.
 ZANZARIERA AD INCASSO

una valida variante qualora si abbia l’esigenza di integrare la zanzariera al blocco serramento, per nascondere alla vista il profilo di alluminio. Capita ad esempio in certi edifici storici la cui estetica non può essere turbata da elementi estranei.

ZANZARIERA A BATTENTE
È la soluzione ideale per quelle porte-finestre che costituiscono punti di intenso passaggio. È disponibile nella variante a battente a un’anta e due ante. Le ante rendono molto pratiche e veloci le operazioni di apertura e chiusura della zanzariera, senza mai sottoporla ad un eccessivo stress meccanico.
È una versione particolarmente adatta a chi ha l’esigenza di disporre di un’apertura di passaggio per un animale (un cane o un gatto), anche a zanzariera chiusa; alle ante infatti, è possibile applicare un’apposita porticina passagatto.
ZANZARIERA A PANNELLO FISSO
Anche la presenza di porte-finestre o di finestre dalle forme particolari (come oblò, sopraluce, abbaini, ad arco o a trapezio) può condizionare la scelta delle zanzariere. Quelle a pannello fisso, per esempio, sono ideali per schermare porte e finestre che non sono aperte molto spesso, o alle quali non si ha accesso.
ZANZARIERA A PANNELLO SCORREVOLE 
È un modello che può montare da uno a quattro pannelli, costruito in modo da far scorrere la zanzariera lateralmente o verticalmente. I vari pannelli si sovrappongono l’uno all’altro. La modularità rende questa tipologia di zanzariera adatta alla chiusura di balconi e verande di grandi dimensioni. Facile da smontare e da rimontare, i pannelli possono possono essere rimossi per il periodo invernale.
ZANZARIERA A SOGLIA BASSA
In questa categoria rientrano le zanzariere comunemente conosciute come plissettata e tesa. Le prime dotate di rete plissettata, le seconde invece, simili alle classiche zanzariere ad avvolgimento con scorrimento laterale, ad anta singola o doppia, ma dotate di un particolare sistema a molla con ritorno controllato che consente di regolare il grado di apertura della zanzariera.
Particolarità comune alle zanzariere Plissé e Tese è di avvalersi di una guida inferiore bassissima, ovvero, di spessore compreso tra soli 1 e 4 mm. Una soluzione ideale per quelle zanzariere installate in punti di importante transito, poiché con il suo ridottissimo ingombro, il profilo plastico posto a terra agevola il passaggio di passeggini e carrozzine, e non costituisce un ostacolo sul quale sarebbe possibile inciampare.

No Comments

Leave a Reply